Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Castegnato: in un video gli ultimi istanti prima della decapitazione

Le telecamere interne della ditta hanno ripreso il terrificante suicidio. L'uomo, autista 43enne di Concesio, lascia la moglie e tre figli

Le telecamere interne della Al Company hanno ripreso gli ultimi istanti di vita dell'autista 43enne di Concesio, padre di figli, che giovedì mattina è stato ritrovato morto decapitato all'interno di un capannone della ditta di Castegnato. Un suicidio terrificante. Già in serata, i carabinieri avevano escluso la responsabilità di persone terze.

A dare l'allarme di quanto accaduto - erano le 8 e 46 - è stato un collega dell'uomo. I medici del 118 si sono trovati davanti una scena da film horror. La testa mozzata, il corpo immerso in una pozza di sangue a fianco della cesoia utilizzata per tagliare i metalli.

Sul posto è giunta la moglie. Momenti strazianti. La donna ha iniziato a urlare ed è stata abbracciata da un familiare. Prima di arrivare sul posto, non era ancora a conoscenza di quanto accaduto e sperava che si trattasse di un semplice infortunio. Ha implorato che le fosse permesso vedere il marito, ma è stata bloccata fuori dal capannone, dove ha aspettato tra le lacrime l'uscita del feretro. Sembra che il 43enne sarebbe rimasto a breve senza lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castegnato: in un video gli ultimi istanti prima della decapitazione

BresciaToday è in caricamento