Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Milano / Via Milano

Ragazza si uccide gettandosi nel fiume: indagine per istigazione al suicidio

Roberta Amadeo, sostituto procuratore della Procura di Brescia, ha aperto un’inchiesta per istigazione al suicidio sulla morte di Kaur Satvinder, la ragazza indiana di 25 anni che — il 3 agosto scorso — si è lanciata nel Mella all’altezza di via Milano, a seguito di un litigio con il marito.

I genitori della giovane, residenti a Calvisano, non hanno mai accettato la versione dell'azione volontaria, sostenendo che qualcuno l’avrebbe spinta a compiere quel drammatico gesto.

Il sostituto procuratore sta passando al vaglio i rapporti tra Satvinder e il marito coetaneo, negli ultimi tempi sempre più tesi a causa di problemi economici, pare dovuti allo stile di vita dell’uomo.

La 25enne, madre di due bambini di un anno e di quattro anni, non ha comunque mai sporto denuncia, ma avrebbe rivelato alla madre pochi giorni prima di morire il difficile momento della sua relazione. Nessuna persona è però indaga direttamente: il fascicolo, infatti, è stato aperto contro ignoti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza si uccide gettandosi nel fiume: indagine per istigazione al suicidio

BresciaToday è in caricamento