Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Credaro: madre di 40 anni si suicida prima di partire in vacanza

Un gesto inspiegabile per parenti e amici. Per lunghe ore era rimasta aperta anche l'ipotesi dell'omicidio: la donna aveva infatti le gambe legate

Risolto a tarda ora il giallo della donna di 40 anni (R. G. le iniziali) trovata morta nella sua abitazione a Credaro, comune del Basso Sebino. Dopo la scoperta del cadavere, avvenuta verso le 17:30 di domenica, gli inquirenti hanno tenuto aperta l’ipotesi dell’omicidio fino a mezzanotte. Poi ogni dubbio è stato fugato: si tratta di un gesto estremo.

Due i particolari che hanno a lungo impegnato carabinieri e polizia scientifica, rendendo difficile la ricostruzione di quanto accaduto: le gambe legate con una cintura d'accappatoio e il ritrovamento di un cavo elettrico a fianco del cadavere, forse appartenente a un aspirapolvere. Anche grazie all'intervento del pm Giancarlo Mancusi, alla fine è stata però esclusa l'eventualità di un'aggressione.

Per chi conosceva la donna, il gesto appare tuttavia inspiegabile. Lunedì mattina, infatti, la 40enne sarebbe dovuta partire in vacanza a Gatteo Mare, assieme alla madre e al figlio di 17 anni, con il quale viveva in un appartamento di via Manzoni, al primo piano di una palazzina a tre piani abitata da sei famiglie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Credaro: madre di 40 anni si suicida prima di partire in vacanza

BresciaToday è in caricamento