Stupratore a quindici anni: il vanto a scuola, l’orrore per strada

Quindici anni e un passato già burrascoso, poi la doppia violenza in meno di 48 ore, prima una donna a Ospitaletto, poi un'altra a Trenzano. La quotidianità della violenza, raccontata anche a scuola, agli amici e ai compagni di classe

Lo ha raccontato con orgoglio, come fosse una bravata qualunque, o magari un gol segnato alla domenica. Cresciuto in Italia ma originario del Marocco, e un doppio capo d’imputazione pesantissimo, nonostante i 16 anni da compiere a gennaio: una doppia violenza, due diverse donne nella Provincia bresciana, prima a Ospitaletto e poi a Trenzano.

Quindici anni e una cresta che si vede da lontano, ispirata forse agli idoli del calcio che conta. Una storia, quello dello stupro, che lui ha raccontato una volta e poi due, prima ai compagni di classe (frequenta un istituto di Rovato) e poi agli amici fuori da una palestra: il tutto con dovizia di particolari. E' stato proprio grazie a questo suo terrificante vanto, si scopre ora, che i carabinieri di Chiari sono riusciti ad arrestarlo.

Quella pistola poi, forse carica o forse no, quell’arma che valeva ben più di una minaccia, l’anticipo di una violenza quasi rabbiosa e incontrollata. Lo hanno preso, nella notte, i Cc che già lo conoscevano causa qualche denuncia alle spalle, già un passato tra illegalità e violenza, un passato anche in comunità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con le manette ai polsi, ora sta al Beccaria, l'istituto carcerario minorile di Milano. Avrà tempo per riflettere, forse anche per redimersi. Davanti a sè però una vita già segnata, a soli 15 anni, da una scuola di Rovato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Si tuffa e non riemerge, salvato dalla fidanzata: la sua vita è appesa a un filo

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento