Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Scandalo “padano”: studentesse minorenni nude su Whatsapp

Non si placano gli animi per lo scandalo del video hard in Franciacorta che nel cremasco impazzano autoscatti hot di studentesse minorenni, completamente nude su Whatsapp

Non si sono ancora placati gli animi per scandalo hard che ha scosso (e di nuovo) la Franciacorta, il video della ragazza e del suo doppio rapporto orale in una discoteca poi diffuso su Whatsapp e su Facebook, che il programma di instant messaging più scaricato del pianeta ritorna ad essere diffusore ‘virale’, incontrollato e incontrollabile.

Questa volta siamo nel cremasco, nel cuore della Bassa Padana: fotografie ‘hot’ di ragazze ancora giovanissime, frequentanti le scuole superiori. Ragazze di 15 o 16, massimo 17 anni, che orgogliosamente si scattano ‘selfie’ prima in lingerie, poi completamente nude.

E inviano le foto agli amici, che a loro volta diffondono gli scatti non troppo rubati anche oltre confine. Autoscatti sexy e anche in nudo integrale, su cui già piovono le segnalazioni: e tutto sarebbe partito da una scuola, da un insegnante che per primo si sarebbe accorto dei suoi studenti, impegnati a scambiarsi foto proprio su Whatsapp.

Gli agenti di polizia, che sul caso hanno aperto un fascicolo, sarebbero già risaliti ad alcune delle ragazze protagoniste degli scatti hot poi diffusi in ‘rete’. Buona parte di loro ha sottovalutato la gravità della situazione, e ha addirittura confessato di non vederci nulla di male: "E' solo un gioco".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo “padano”: studentesse minorenni nude su Whatsapp

BresciaToday è in caricamento