Cronaca

13 nuove «Stelle al merito del lavoro» tra città e provincia

Tre donne e dieci uomini ricevono le “Stelle” dalla Presidenza della Repubblica per le loro virtù professionali. Il 1° maggio, a Milano, la cerimonia di consegna.

Persone che si sono distinte per una lunga carriera di alta professionalità, impegno costante, spirito di sacrificio e generosità, ma anche per le loro doti umane e di solidarietà con i colleghi. In totale saranno tredici i bresciani con alle spalle almeno 25 anni di lavoro dipendente che domani, primo maggio, all’interno del Conservatorio Giuseppe Verdi riceveranno le «Stelle al merito del lavoro» dalle mani di alte cariche dello Stato. Ecco chi sono. 

Armando Adami, con alle spalle una carriera in banca prima e in alcuni storici retifici poi, Valentino Balduzzi, perito elettronico impegnato in Dolomite Franchi, Dario Buscio, in Beretta dal 1997, Giorgio Corbari, desenzanese con una lunga carriera da autista, Maria Laura Galli, ex impiegata e poi consigliere di amministrazione nella Emme Esse Spa di Manerbio, Anna Gifupalli, orceana, impiegata da anni nella ITCore Spa, Mauro Gorni, una lunga carriera professionale nelle Officine Meccaniche Rezzatesi, Danilo Nosatti, perito metallurgico, vice responsabile del reparto acciaieria presso Acciaierie Venete, Pierino Olivari, consulente - dopo averci lavorato da dipendente - della Fonderia Ghial, Erminio Picco, grande esperto nella produzione di formaggi, Denise Rivetti, di Villa Carcina, segretaria di direzione presso le OMR, Vittorio Scala, direttore centrale ricerca e sviluppo delle Officine Meccaniche Rezzatesi, e infine Vittorio Valotti, perito meccanico  presso l’ufficio tecnico di Feralpi Siderurgica.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

13 nuove «Stelle al merito del lavoro» tra città e provincia

BresciaToday è in caricamento