Cronaca

Brescia: dove vedere le stelle cadenti a San Lorenzo

Mercoledì la Terra sarà attraversata dallo sciame meteorico delle Perseidi. Per chi abita in città, si consiglia di uscire dal centro abitato. Quest'anno, all'inquinamento luminoso si aggiungerà una luna particolarmente splendente

La notte di San Lorenzo è da sempre associata al fenomeno delle stelle cadenti, considerate evocative dei carboni ardenti su cui il santo fu martirizzato. « San Lorenzo, io lo so perché tanto di stelle per l'aria tranquilla arde e cade, perché si gran pianto nel concavo cielo sfavilla... » cantava Giovanni Pascoli, che paragona la pioggia di stelle cadenti a lacrime celesti, in una poesia intitolata appunto X agosto, dal giorno dedicato al santo.

Mercoledì, infatti,  la Terra sarà attraversata dallo sciame meteorico delle Perseidi e l'atmosfera verrà invasa da un numero di piccole meteore molto più alto del normale. Sì consiglia, per assistere bene all’evento, di allontanarsi dalla città. Quest’anno, all’inquinamento luminoso delle luci cittadine si aggiungerà anche una luna particolarmente splendente, che disturberà ulteriormente l’avvistamento dei corpi cadenti. Quindi, per chi non vorrà muoversi, sono previsti molti desideri in meno da esprimere.

Per chi abita a Brescia, si consiglia innanzitutto la Maddalena. Sarebbe opportuno, però, fare qualche chilometro in più.  Magari salendo in Valtrompia o in Val Sabbia. Altrimenti, sei si ha paura del freddo, il lago di Iseo, allontanandosi però dal centro cittadino. Per chi vive in provincia, si sconsiglia il lago di Garda, soprattutto nella parte sud. La zona che va da Manerba a Peschiera presenta una concentrazione urbana simile a quella di una metropoli. Se proprio non si riesce a resistere al richiamo romantico dell’asciugamano in spiaggia e del fruscio delle onde, è meglio salire verso Gargano e Limone.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: dove vedere le stelle cadenti a San Lorenzo

BresciaToday è in caricamento