menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Stefano Lanzini, ucciso a 31 anni da una terribile malattia

Tutta Ghedi piange la scomparsa del giovane operaio, che in poco tempo è stato strappato all'affetto di amici e parenti. Tantissimi i messaggi di cordoglio

A soli 31 anni è stato strappato all'affetto dei genitori e del fratello, all'abbraccio della fidanzata Chiara e di tantissimi amici. Tutta Ghedi è in lutto per la drammatica scomparsa di Stefano Lanzini, stroncato in pochi mesi da una terribile malattia.

Un male incurabile contro cui ha lottato fino all'ultimo, senza mai perdere il sorriso: è stato un esempio di coraggio e di attaccamento alla vita per tutte le persone che gli hanno voluto bene. Il giovane, operaio dell'azienda Cromodora Wheels di Ghedi, si è spento nella notte tra lunedì e martedì in un letto d'ospedale.

La tragica notizia della sua scomparsa si è diffusa rapidamente in tanti comuni della Bassa Bresciana. Strazianti i messaggi lasciati dagli amici su Facebook: "Sei e resterai una persona fantastica... Era impossibile volerti male, amico mio", scrive Marco. 

In tanti lo ricordano proprio per la grande forza nell'affrontare la malattia, ma anche per la solarità, la generosità e lo sconfinato sorriso che aveva sempre sulle labbra. La sua prematura scomparsa ha lasciato senza parole tante persone, che in queste ore si stanno stringendo attorno ai famigliari: mamma Maria Angela e papà Giancarlo, il fratello Luca e la fidanzata Chiara. Centinaia di persone sono attese per l'ultimo saluto, che si terrà alle 15 di giovedì nella chiesa di San Rocco, a Ghedi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento