Cronaca

Stamina: stop alla ripresa delle infusioni al Civile di Brescia

Non si trovano medici per praticare le nuove infusioni di staminali, e il direttore Belleri ha respinto la disponibilità condizionata di Erica Molino, biologa del team di Vannoni

Le terapie con il metodo Stamina al Civile di Brescia non possono riprendere. Come ha fatto sapere la direzione dell'azienda ospedaliera, non si trovano infatti medici disposti a praticare le infusioni di cellule staminali.

La paura è quella di venire coinvolti nell'inchiesta della Procura di Torino, in cui risultano indagati già cinque bresciani. Ci sarebbe la disponibilità di Erica Molino, biologa dell'équipe di Vannoni, che ha dato una disponibilità condizionata, respinta però dal direttore generale Ezio Belleri.


Lunedì, intanto, si sono aggravate le condizioni di un bimbo di 7 anni affetto dal morbo di Niemman-Pick, ricoverato in gravi condizioni nel reparto di pediatria del Civile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stamina: stop alla ripresa delle infusioni al Civile di Brescia

BresciaToday è in caricamento