Cronaca Mompiano

Incubo stalking: cerca di entrarle in casa, ha due cacciavite nel giubbotto

L'aggressore arrestato sotto casa della vittima mentre cercava di introdursi nella palazzina. Nel giubbino trovati due grossi cacciaviti. L'uomo è ora in carcere. Fondamentale l'intervento dei vicini.

L'aveva conosciuta a febbraio in un bar, mentre lei era lì con alcune amiche. 

Quattro chiacchiere e nulla più, ma sufficienti perchè l'incontro diventasse un'ossessione per Z.I., cremonese classe 1963 con precedenti penali per reati contro il patrimonio.

L'uomo ha iniziato a pedinare la vittima, 41enne bresciana residente in zona Spedali Civili, reiterando nei suoi confronti insistenze e pressioni che hanno sprofondato la donna in uno stato psicologico tale da spingere il medico curante a lasciarla a casa dal lavoro per un po', diagnosticandole "ansia, crisi emotiva e stato di panico da stress".

La situazione era precipitata quando l'uomo, dopo aver scoperto finalmente dove abitasse e lavorasse, ha iniziato a farsi trovare in strada e a seguirla, invitandola a cena e facendole regali.  In seguito a ripetuti rifiuti gli inviti si sono tramutati in aggressioni verbali e fisiche, che nemmeno la denuncia sporta dalla donna ai Cc ha potuto placare.

Verso la fine di marzo, infatti,  la donna aveva rifiutato un peluche portatole in dono causando le escandescenze dello spasimante che l'aveva aggredita. Solo l'intervento dei passanti aveva scongiurato il peggio, e la donna si era decisa a sporgere denuncia.

Sono stati i vicini di casa della donna, a conoscenza della situazione, che  la settimana scorsa si sono accorti dell'uomo che stava cercando di entrare nella palazzina e hanno avvisato la vittima, permettendole così di chiamare per tempo il 113 e prevenendo quella che forse poteva tramutarsi in un'ennesima tragedia.

Anche alla presenza degli agenti infatti  l'uomo non ha esitato a minacciare di morte la vittima e durante la perquisizione sono stati trovati nel suo giubbino due grossi cacciaviti.

Z.I. è stato pertanto tratto in arresto per atti persecutori e possesso ingiustificato di armi  o oggetti atti ad offendere. Il suo arresto è stato convalidato e per lui è stata disposta la misura cautelare della detenzione in carcere in attesa del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo stalking: cerca di entrarle in casa, ha due cacciavite nel giubbotto

BresciaToday è in caricamento