Via Crotte: tentato omicidio fuori dal bar, arrestato 30enne

L'uomo si nascondeva in una cantina del condominio di via Trisia a Brescia, dove risiedeva la compagna cubana. Gli agenti della squadra mobile lo hanno identificato e trovato grazie a Facebook

L'arresto del 30enne sudamericano

BRESCIA. È stato rintracciato e arrestato dagli agenti della Squadra Mobile, l'uomo ritenuto responsabile della sparatoria avvenuta fuori dal bar El Gusto Latino di via Crotte lo scorso sabato notte, in cui è rimasto ferito un 30enne sudamericano. In manette è finito un suo coetaneo di Santo Domingo, soprannominato "El Flaco", con precedenti per droga ed in possesso di un permesso di soggiorno rilasciato dall'autorità spagnola. 

L'uomo ha sparato diversi colpi di arma da fuoco, due dei quali hanno raggiunto la vittima alle gambe (se l'è cavata con 25 giorni di prognosi), mentre gli altri hanno colpito il portellone di un furgone parcheggiato nelle vicinanze del locale. "El Flaco" avrebbe estratto la pistola al termine di una violenta lite, scoppiata poco prima, che ha coinvolto altri tre clienti del locale.

Per dare un volto e un nome al responsabile, gli investigatori hanno dovuto ricorrere a Facebook. Dall'analisi dei profili dei testimoni, è emerso che si trattava di cittadini sudamericani legati tra di loro (e quasi tutti con precedenti per droga).

Gli agenti hanno passato al setaccio le abitazioni di amici e conoscenti, spalancando la porta giusta martedì 13 ottobre. L'uomo si era nascosto nella cantina del palazzo di via Trisa dove risiede la compagna cubana; è stato arrestato e portato a Canton Mombello con l'accusa di tentato omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento