Cronaca Piazza Deodara

Agguato a Rivoltella: caccia all’uomo “con la felpa scura”

Nuovi sviluppi in arrivo per le indagini in corso a seguito della sparatoria di Desenzano, in pieno centro a Rivoltella: ferito un ragazzo rumeno di 31 anni, il misterioso aggressore aveva una felpa scura e una monovolume

Felpa scura e cappuccio in testa, una monovolume grigia parcheggiata sul retro. Queste, e poche altre, le notizie che vanno a formare l’identikit dell’ignoto aggressore che martedì nel primo pomeriggio ha aggredito con due colpi di pistola un giovane rumeno residente a Desenzano.

Lo ha cercato prima al bar che era solito frequentare, in Piazza Deodara a Rivoltella, lo ha poi cercato in casa, tra le scale della palazzina che circonda la piazza stessa. Infine l’ha incrociato, nel parcheggio sul retro, l’ha colpito due volte mancandolo una terza, si è dileguato a bordo della sua auto.

Qualcuno l’avrebbe visto, l’aggressore: quando nel cercare l’appartamento della vittima ha incrociato un condomino. “Cerca qualcuno?”, una domanda a cui non è mai arrivata risposta. La vittima, un rumeno arrivato da poco sul Garda, classe 1983, colpito alla spalla e all’addome si sarebbe poi trascinata verso il bar della piazza, per accasciarsi su un tavolino in attesa dei soccorsi.

Caccia all’uomo, annunciata. Le indagini proseguono spedite, e già nelle prossime ore potrebbero esserci risvolti importanti. Tra gli elementi decisivi anche le tracce ‘biologiche’ lasciate sul posto dall’ignoto aggressore: prima di premere il grilletto, e per tre volte, l’uomo avrebbe sorseggiato una fresca Coca Cola, da un bicchiere di vetro, al bancone del bar.

In paese intanto, l’argomento è all’ordine del giorno. A poco più di due anni dall’ultimo colpo di pistola in terra desenzanese, quando un ristoratore colpì, uccidendolo, un suo dipendente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato a Rivoltella: caccia all’uomo “con la felpa scura”

BresciaToday è in caricamento