Preseglie: il 'mercatino della droga' in una malga, arrestato 41enne

I Carabinieri hanno trovato in casa quasi due chili di droga, tra erba, fumo e funghetti allucinogeni. In Valsabbia un 41enne coltivava e vendeva droga, guadagnando almeno 6000 euro al mese

Praticamente un mercatino, fornito di tutto e di più, immerso nel verde e nel silenzio dei monti che circondano Preseglie. In una malga ristrutturata, dove un 41enne residente a Barghe aveva allestito la “casa dello spaccio”, per un giro d’affari che, a detta dei Carabinieri della compagnia di Salò, raggiungeva e superava i 6mila euro al mese.

Un lungo cammino fatto di indagini e appostamenti, segnalazioni e controlli, per arrivare infine alla cascina in cui i militari hanno recuperato quasi due chili di sostanze stupefacenti, erba e ‘fumo’, perfino funghi allucinogeni, e un ‘malloppo’ di circa 1600 euro.

Una piccola parte dei guadagni del ‘mercante’ di droga, che forniva ai suoi clienti anche ogni tipo di strumento, vendeva pipe e ‘ciloom’, mentre nel prato che circonda la casetta aveva allestito pure una serra, poi ‘replicata’ all’interno con lampade e impianto di ventilazione.

Arrestato, ha cercato di giustificarsi, ha raccontato agli agenti che era tutto per uso personale. A parte le ingenti quantità, a fugare ogni dubbio anche diverse bilancine di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi, un’agenda aggiornatissima, in cui veniva registrato ogni movimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento