Darfo: ai domiciliari per spaccio, vendeva cocaina in casa

Dai domiciliari al carcere, e stavolta il passo è breve: in manette (di nuovo) un 40enne di Darfo Boario Terme, già arrestato mesi fa per spaccio di droga. Beccato in casa che vendeva dosi di eroina e cocaina

Arrestato mesi fa per “la solita storia”, fatta di spaccio di droga e ricettazione, poi messo in condizione di redimersi seduto a casa sua, e non dietro le sbarre di un carcere.

Invece ci è cascato ancora un 40enne di Darfo Boario Terme, che ha proseguito la sua attività di spaccio direttamente dalle stanze di casa, nonostante una condanna mutuata in arresti domiciliari.

I Carabinieri lo hanno colto sul fatto, dopo un breve appostamento: hanno visto entrare due potenziali clienti, li hanno visto uscire poco più tardi. Addosso aveva due buste a testa, due dosi di cocaina e di eroina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari sono dunque entrati nell’abitazione del pusher ‘ripetente’, e lo hanno immediatamente arrestato. Il suo futuro, stavolta, sarà davvero in cella, lontano da casa e dalle tentazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • Coronavirus: morto cassiere di 57 anni, supermercato chiuso per lutto

  • "Nella mia Brescia tragedia di proporzioni devastanti: i nonni non ci sono più"

Torna su
BresciaToday è in caricamento