menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Supermarket della droga in un campo rom: blitz dei Carabinieri

In manette un giovane di 30 anni: doppio blitz dei Carabinieri di Desenzano al campo nomadi di Calcinatello. I militari entrano con i cani: recuperati anche 20mila euro in contanti

Un continuo viavai di automobili, anche a notte fonda. Un passato tutt'altro che limpido, denunce a go go e tanti 'ospiti' del campo già noti alle forze dell'ordine. Le premesse al blitz effettuato dai Carabinieri della Compagnia di Desenzano - capitanati dal tenente David Fontana Barberis - al campo nomadi di Calcinatello.

I militari sono intervenuti due volte, quando già era buio. Hanno bloccato entrate e uscite, sono andati a prendere quelli di cui già si sapeva. In quel campo dove i ceppi familiari sono cinque, e storicamente qualcosa e' sempre successo.

In manette intanto ci è finito un ragazzo di 30 anni, arrestato per possesso e spaccio di droga, condannato a sei mesi da scontare ai domiciliari. Nel doppio blitz in notturna i Carabinieri hanno sequestrato quasi 20mila euro in contanti e un ingente quantitativo di droga tra cui hashish e cocaina.

Una curiosità: il ragazzo arrestato e' il cognato di Ionut Imandita, altro nomade residente in quel campo e che venne ucciso a fucilate quattro anni fa, dal padre di una giovane bresciana - Francesca Manca - che lo accusava di averle venduto una dose fatale di droga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento