Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Gli trovano la cocaina addosso: la passeggiata di due amici finisce in manette

I due amici (e spacciatori) sono stati processati per direttissima

Foto d’archivio

Nella nottata del 23 giugno scorso, i carabinieri hanno tarrestato due bresciani pregiudicati: un 50enne del paese (R.M. le iniziali) e un 49enne di Cedegolo (P.E.): per loro l’accusa è di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. 

I due amici stavano passeggiando a piedi nella cittadina, quando, una volta fermati, sono stati perquisiti e trovati in possesso di 7 grammi di cocaina (suddivisi in altrettante dosi già confezionate per essere vendute) e la somma di 710 euro in contanti, ritenuta provento dell’attività di spaccio. 

Nel corso delle perquisizioni effettuate presso le loro abitazioni, sono stati rinvenuti 2 telefoni cellulari con i numeri dei clienti, un bilancino elettronico di precisione e materiale atto al confezionamento dello stupefacente. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. 

Processati per direttissima, hanno patteggiato 8 mesi di reclusione e 1200 euro di multa (pena sospesa), con applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Edolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli trovano la cocaina addosso: la passeggiata di due amici finisce in manette

BresciaToday è in caricamento