Happy hour con pirlo e coca: arrestato il gestore di un pub

A finire in manette è stato il gestore di un locale nella Bassa, dove i carabinieri hanno trovato dosi di coca pronte alla vendita. Nell'abitazione dell'uomo anche una pistola modificata e 30 proiettili

Cocaina al posto delle solite patatine e dei soliti stuzzichini. L’indagine che ha portato all’arresto del gestore di un locale nella Bassa è partita quando gli agenti si sono accorti del nutrito giro di clienti nell’ora dell’aperitivo, fatto piuttosto anomalo per un pub che solitamente è affollato nel dopo cena e a notte fonda. 

Dopo numerosi appostamenti da parte dei carabinieri di Leno e di quelli di Ghedi, il blitz nel locale, situato in aperta campagna, al confine tra due paesi, è andato in scena nella serata di lunedì. Alla vista dei militari il titolare 45enne è letteralmente andato in tilt ed ha cercato di fuggire dalla cucina, salvo essere bloccato facilmente dagli agenti. Con tutta calma i carabinieri hanno messo a soqquadro il pub fino a che, nascosta tra i rifiuti di un bidone, all’interno dei contenitori in plastica delle uova di cioccolato, hanno trovato la cocaina, in parte pronta in dosi singole e in parte sciolta. Il tutto è raccontato stamane sulle colonne di Bresciaoggi. 

Una volta conclusa la perquisizione del locale, gli agenti hanno voluto vedere anche l’abitazione del titolare, dove c’è stata la seconda “sorpresa”: sotto il materasso del letto del 45enne è stata trovata la riproduzione di una Beretta calibro nove modificata per sparare veramente. Assieme all’arma anche 30 proiettili. Il giudice per le inchieste preliminari ha già convalidato il provvedimento di custodia cautelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento