Cronaca

“Un taxi per favore”, viaggiando comodi con una montagna di hashish e cocaina

Arrestato in A4 un marocchino di 37 anni. Viaggiava su un taxi con 4 chili di hashish e 200 grammi di cocaina, pensando che i mezzi pubblici non fossero controllati dalla polizia

Aveva preso un taxi a Vicenza per raggiungere Brescia in autostrada. Davanti ai poliziotti ha dichiarato: “Non pensavo che i mezzi pubblici venissero fermati dalla polizia”. M.B., 37enne marocchino regolarmente residente a Padova, non si aspettava proprio il controllo della Stradale di Verona.

La droga, 4 chili di hashish e 200 grammi di cocaina, era custodita nello zainetto che aveva al seguito. Nessun nascondiglio, nessuna precauzione. All’invito di svuotare lo zainetto per verificarne il contenuto, i panetti di droga sono subito scivolati sul cofano dell’auto. ?

L’arresto è avvenuto in A4, all’altezza del Comune di Sommacampagna. Il tassista, comprensibilmente turbato per la vicenda, è stato interrogato ma è risultato estraneo ai traffici di M.B., che, a seguito della convalida dell’arresto, si trova ora detenuto nel carcere di Montorio a Verona.

Fonte: Veronasera.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Un taxi per favore”, viaggiando comodi con una montagna di hashish e cocaina

BresciaToday è in caricamento