Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Tenta di tagliarsi le vene: salvato dalla telefonata del fratello

Il tempestivo intervento delle forze dell'ordine ha impedito il concludersi del folle gesto di un 45enne residente a Soresina. Depresso e senza lavoro, ha cercato di tagliarsi le vene

Un uomo di 45 anni residente a Soresina ha cercato di uccidersi tagliandosi le vene, martedì mattina nella camera da letto di casa sua.

Ad evitare il peggio il tempestivo intervento dei Carabinieri della stazione locale, avvisati pochi minuti prima da una telefonata del fratello che, seppur residente a centinaia di chilometri di distanza, era già stato messo in guardia sulle instabili condizioni del vicino parente.

Una depressione crescente, un lavoro che non c’è più e una rottura sentimentale mai risolta: questi i motivi principali che hanno spinto l’uomo a tentare il folle gesto.

Dopo essere stato fermato e tranquillizzato dagli agenti, è stato poi ricoverato nel reparto di Psichiatria dell’ospedale di Cremona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di tagliarsi le vene: salvato dalla telefonata del fratello

BresciaToday è in caricamento