Cronaca

Il parroco contro la notte di Halloween: "E' la festa di Satana"

Il parroco di Soresina, don Angelo Piccinelli, attacca duramente i "seguaci" della festa di Halloween: "All'apparenza una carnevalata, in realtà richiama pratiche inclini al satanismo"

L'aveva già detto l'anno scorso, e forse pure l'anno prima. L'ha ripetuto quest'anno, in occasione dell'avvicinarsi della festa di Halloween: don Angelo Piccinelli, parroco di Soresina al confine con Quinzano d'Oglio, torna alla carica sul presunto “satanismo” che accompagnerebbe la festa del 31 ottobre.

“E' diventata una moda, un espediente commerciale camuffato da evento culturale – queste le parole di don Angelo, pubblicate su La Provincia di Cremona – quando il 31 ottobre viene definito dal mondo dell'occultismo il giorno più magico dell'anno, o addirittura la festa più importante per i seguaci di Satana”.

Il consiglio del parroco: meglio non festeggiare. “All'apparenza è una carnevalata innocente, anche per i bambini che si travestono da spiriti inquieti per ottenere dolciumi in cambio della loro benevolenza. Ma il significato originale della domanda trick or treat, tuttavia, sembra essere un altro: maledizione o sacrificio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parroco contro la notte di Halloween: "E' la festa di Satana"

BresciaToday è in caricamento