Sonico: proseguono i lavori di riassetto della rete elettrica in Valcamonica

Continua il riassetto della rete elettrica in alta tensione che Terna sta portando avanti nella Valle Camonica e che prevedono, a conclusione delle attività, la dismissione complessiva di 85 km di linee aeree

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Immagine Comunicato 3Quattro elettrodotti aerei per complessivi 71 tralicci e 18 km di lunghezza già demoliti, altri 67 sostegni di 16 km di linee elettriche pronti a sparire dal paesaggio nelle prossime settimane, 4 nuovi elettrodotti in cavo interrato entrati in esercizio.

Questi i numeri relativi al riassetto della rete elettrica in alta tensione che Terna sta portando avanti nella Valle Camonica e che prevedono, a conclusione delle attività, la dismissione complessiva di 85 km di linee aeree e 350 tralicci in 12 Comuni, che libereranno 330 ettari di territorio dalla servitù degli elettrodotti, una superficie pari a 550 campi da calcio.

In seguito all'entrata in servizio delle prime 4 linee elettriche interrate - "Sellero-San Fiorano", "San Fiorano-Cedegolo" e "Temù-Sonico-Edolo", per una lunghezza complessiva di 18,6 km - realizzate nell'ambito delle attività dell'elettrodotto a 380 kV "San Fiorano-Robbia", il collegamento internazionale tra l'Italia e la Svizzera, proseguono i lavori di demolizione degli elettrodotti aerei in Valle Camonica. Ad oggi, Terna ha concluso lo smantellamento di 4 linee aeree:

  • "Sellero-San Fiorano", lunga 1,5 km e composta da 6 tralicci, insistente nel Comune di Sellero
  • "Sonico-Edolo", lunga 1 km e composta da 2 tralicci, insistente nel Comune di Sonico
  • "San Fiorano-Cedegolo", lunga 1,5 km e composta da 6 tralicci, insistente nel Comune di Cedegolo
  • "Temù-Sonico", lunga 14 km e composta da 57 sostegni, insistente nei Comuni di Temù, Vione, Vezza d'Oglio, Incudune, Edolo e Sonico.

Complessivamente, quindi, Terna ha già rimosso 18 km di linee aeree e smantellato 71 tralicci. Nel frattempo sono in corso le attività di demolizione di un'altra linea elettrica aerea, la "Sonico-Cedegolo", lunga 16 km e composta da 67 sostegni, i cui lavori verranno ultimati nelle prossime settimane. Attualmente è stata completata oltre la metà delle operazioni previste su questo elettrodotto, entro settembre verranno definitivamente chiusi i cantieri.

La "fisionomia" della Valle Camonica è destinata però a subire ulteriori modifiche con la demolizione, già pianificata, di altri 5 tratti di linee aeree esistenti. Il programma prevede, come primo passo, la prosecuzione dei lavori per completare la realizzazione delle seguenti nuove linee interrate: "Edolo-Forno", "Forno-Cedegolo", "Sonico-Cedegolo", "Temù-Passo Tonale". Successivamente all'entrata in esercizio di suddetti elettrodotti Terna procederà con la demolizione delle linee aeree attualmente esistenti: spariranno circa 50 km di elettrodotti e 214 tralicci nei Comuni di Sellero, Cedegolo, Berzo Demo, Malonno, Edolo, Sonico, Temù e Ponte di Legno in Provincia di Brescia e Vermiglio nella Provincia di Trento.

I lavori di riassetto e razionalizzazione in Valle Camonica rientrano nel più ampio programma "10 progetti per uno sviluppo sostenibile della rete elettrica" lanciato da Terna nel 2007 e che prevede, lo smantellamento da Nord a Sud di circa 1.200 km di elettrodotti a fronte della realizzazione di 450 km di nuove linee ad alta tecnologia e minore impatto ambientale.

Torna su
BresciaToday è in caricamento