Cronaca Orzinuovi

Violenta lite fuori dal bar: gli spacca una bottiglia in testa e lo manda in ospedale

Violenza zuffa del sabato sera tra due ragazzi di 26 anni, all'esterno di un locale di Soncino: ad avere la peggio il giovane cremonese, ricoverato in ospedale dopo essere stato colpito da una bottiglia

Violenta zuffa del sabato sera tra un ragazzo bresciano e un coetaneo cremonese: il primo ha mandato il secondo in ospedale dopo avergli spaccato in testa una bottiglia. Sull'episodio indagano i carabinieri: al momento non è ancora stata formalizzata alcuna denuncia.

Pare che la lite si sia scatenata per futili motivi, nel cuore della notte e all'esterno del locale. Non è dato sapere chi dei due abbia cominciato: sta di fatto che il 26enne bresciano, che abita a Orzinuovi, a un certo punto ha spaccato una bottiglia in testa al suo coetaneo, di Soncino.

Proprio a Soncino si è verificato l'episodio. Diversi testimoni avrebbero assistito alla scena. In pochi minuti sono arrivati i carabinieri, che hanno ricostruito quanto accaduto e subito identificato l'aggressore. In tempi brevi dovrebbe essere convocato in caserma.

E' finito invece in ospedale il 26enne colpito in testa dalla bottiglia. I cocci che si sono frantumati sul suo capo hanno provocato una profonda ferita: il ragazzo è stato caricato in ambulanza che era già un bagno di sangue. Niente di grave, per fortuna: è stato medicato, a breve verrà dimesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta lite fuori dal bar: gli spacca una bottiglia in testa e lo manda in ospedale

BresciaToday è in caricamento