Cronaca Via Cremona

Picchia la moglie e le figlie: in manette un uomo di 38 anni

A Soncino un uomo di 38 anni picchia prima la moglie, poi se la prende con le figlie di 6 e 7 anni. L'ennesimo atto di violenza, e stavolta sono scattate le manette

Un’altra storia di violenza familiare, senza un apparente motivo. Siamo a Soncino, dove in manette è finito un 38enne, da tempo disoccupato: ha aggredito la sua famiglia, ha picchiato la moglie e le figlie, se l’è pure presa con i Carabinieri intervenuti sul posto.

Tra Natale e Capodanno, nel pieno delle festività: la situazione è critica, l’uomo è sempre nervoso, non è la prima volta che in casa alza la voce, o che addirittura brandisce un coltello, come un pazzo.

Problemi familiari vecchi di mesi, forse di anni, con la moglie (di 34 anni) e le due giovani figlie (di 6 e 7 anni) che già erano scappate di casa, che già erano state picchiate. Nel 2012 infatti il primo arresto per il marito violento, che addirittura le aveva inseguito portando con sé un bastone.

Ora l’ultima aggressione, poco prima del nuovo anno. Un pugno in faccia, dritto e diretto, alla moglie, poi gli spintoni alle piccole, le urla e i pianti. Sul posto i Carabinieri, anche loro aggrediti: infine il tentativo di fuga, ma che si conclude con le manette.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie e le figlie: in manette un uomo di 38 anni

BresciaToday è in caricamento