Cronaca

Sanguinosa vendetta: investe l'uomo accusato di aver stuprato la moglie

L'episodio nei giorni scorsi a Soncino: un 40enne si sarebbe vendicato dell'ex amante della moglie, arrestato per violenza sessuale

Non un semplice incidente stradale, ma una spietata vendetta nei confronti del vicino di casa, accusato e arrestato per aver stuprato sua moglie. Secondo i carabinieri sarebbe questo lo scenario che si celerebbe dietro al sinistro che si è verificato lo scorso 3 settembre nei pressi della casa di riposo di Soncino, quando un 35enne di nazionalità indiana è stato travolto mentre era in sella alla sua bici.

Al volante dell'auto che ha investito l'uomo non c'era uno sconosciuto, ma un connazionale 40enne, peraltro residente nella stessa via della vittima. Particolari, che insieme ai precedenti dell'investito - recentemente arrestato per violenza sessuale - hanno spinto i carabinieri ad approfondire le indagini e a presupporre che sia trattato di un gesto volontario, di una sorta di vendetta.

Il 35enne, che ha riportato traumi alla testa non di grave entità, è infatti stato a lungo l'amante della moglie del suo investitore. Non solo: è finito in manette per aver abusato della donna, madre di tre figli, dopo che lei aveva deciso di porre fine alla relazione.

La violenza risalirebbe all'inizio del 2018, ma il marito avrebbe scoperto i tradimenti e i successivi abusi solo dopo l'arresto del 35enne. Al momento l'automobilista non è indagato perché agli inquirenti mancano le prove per stabilire con certezza che abbia deliberatamente travolto il vicino di casa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanguinosa vendetta: investe l'uomo accusato di aver stuprato la moglie

BresciaToday è in caricamento