Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Soncino: cacciatore ferito da un 'collega', indagano i carabinieri

L'incidente domenica mattina. Il responsabile dello sparo, accortosi di quanto accaduto, si è dato alla fuga senza prestare soccorso

I carabinieri indagano sull'incidente di caccia avvenuto domenica mattina nelle campagne di Gallignano, frazione di Soncino (Cremona) dove un cacciatore di Clusone (Bergamo) è stato impallinato al volto da un cacciatore che lo aveva scambiato per una lepre.

I quattro o forse cinque pallini hanno procurato dolore, una piccola emorragia ma nessuna conseguenza importante per la vista o altro. L'errore pare dovuto al fatto che l'uomo rimasto ferito, un sessantenne, si trovasse nascosto in un canale irriguo celato da un cappello mimetico in attesa di anatre.

Un suo improvviso movimento del capo pare abbia catturato l'attenzione di un altro cacciatore, che ha esploso un solo colpo da una trentina di metri di distanza. Alcuni pallini hanno colpito al collo e al volto l'uomo che, dolorante e sanguinante, ha chiesto allo stesso feritore di accompagnarlo al più vicino pronto soccorso.


Il cacciatore, però, si è dileguato, e il ferito ha contattato un amico che stava cacciando nella stessa zona. L'uomo è stato quindi accompagnato all'ospedale di Crema dove i medici gli hanno estratto i pallini penetrati per alcuni millimetri sotto la pelle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soncino: cacciatore ferito da un 'collega', indagano i carabinieri

BresciaToday è in caricamento