Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Orrore in A4: donna rinchiusa in un cassone della frutta per due settimane

Le terribile scoperta di alcuni operai che tagliavano l'erba

Il luogo dov'era tenuta prigioniera © Bresciatoday.it

Terrificante scoperta nei pressi dell'autostrada A4, in territorio di Sommacampagna. Per circa due settimane, una 44enne originaria della Polonia è stata tenuta prigioniera in un cassone, uno di quelli utilizzati nelle aziende agricole per la raccolta della frutta. Sopra a quel cassone ne erano stati posizionati altri, pieni di mele, per evitare che la donna fuggisse. E per fare in modo che nessuno la vedesse, il tutto era stato coperto da un telo di nylon. In quella che è stata la sua prigione, la donna è stata portata legata, aveva un lenzuolo per coprirsi e ogni tanto le venivano portati una mela da mangiare e dell'acqua da bere.

Un incubo che per la 44enne si è concluso martedì scorso, 28 agosto, grazie ad alcuni operai, impegnati nello sfalcio dell'erba lungo l'autostrada. Hanno sentito le grida d'aiuto della donna e, quando si sono resi conto che provenivano dal un cassone, hanno chiamato le forze dell'ordine.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della Stradale e i carabinieri, che hanno subito liberato la donna poi soccorsa dal 118 e portata all'ospedale di Villafranca dove ha ricevere tutte le cure mediche necessarie. È stata dimessa con una prognosi di 14 giorni e accompagnata in una struttura protetta in Veneto.

Le indagini dei carabinieri hanno permesso di ricostruire in parte la vicenda. La donna aveva avuto negli anni un rapporto burrascoso con il datore di lavoro, diventato poi il suo compagno. L'uomo (N.T. le iniziali, classe '65) risulta residente in provincia di Bolzano, ma da diverso tempo stava nel Veronese dove è proprietario di molti campi. Le forze dell'ordine lo hanno trovato poco dopo aver liberato la 44enne e lo hanno arrestato. Poche ore più tardi hanno fermato un altro uomo, un polacco classe '86 (P.N. le iniziali), il quale sarebbe stato suo complice nel sequestro. Per entrambi, le accuse sono sequestro di persona e tortura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orrore in A4: donna rinchiusa in un cassone della frutta per due settimane

BresciaToday è in caricamento