Rapina in villa a Soiano, assalto al mattino e ricco bottino: banditi in manette

Beccati dai carabinieri grazie alle telecamere di videosorveglianza (private) della villa che avevano da poco svaligiato: arrestati tre sinti italiani, sono stati già condannati a 1 anno di reclusione

I ladri in azione ripresi dalle telecamere

Le telecamere in alta definizione (private, interne alla casa) li hanno ripresi per filo e per segno: erano in tre, si sono avvicinati con una scala sotto braccio, sono entrati dalla finestra e hanno rubato tutto quello che hanno potuto. Il proprietario aveva già postato le foto e i video su Facebook, ma intanto aveva pure allertato i carabinieri.

E così, con la collaborazione di tre reparti (i carabinieri della stazione di Manerba, che hanno coordinato le indagini, i colleghi di Bedizzole e il Nucleo Operativo di Salò) i tre rapinatori sono stati beccati, con la refurtiva, e nemmeno troppo lontano: erano parcheggiati in un'area di sosta, a bordo dei camper che usano per spostarsi.

Si tratta di tre uomini sinti di nazionalità italiana, di età compresa tra i 25 e i 40 anni. Hanno agito domenica mattina, in una villa indipendente di Soiano: un blitz che gli avrebbe potuto fruttare diverse migliaia di euro.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

Torna su
BresciaToday è in caricamento