Salvati con l'elicottero i cinofili bloccati al rifugio Bezena

I tentativi di atterraggio continuavano ormai da sabato. Lunedì il maltempo ha concesso una breve tregua e i 17 cinofili hanno potuto finalmente tornare a valle

Si è chiusa con un liete fine la brutta avventura dei volontari della Protezione Civile, bloccati da sabato al Bezena (1.800 m) a causa del maltempo.

Il gruppo di 17 cinofili, arrivati un po' da tutta Italia, martedì scorso è salito con i cani al rifugio per uno stage di formazione. Il giorno seguente, però, la provinciale 345 è stata chiusa a causa di una slavina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Impossibilitati a scendere a valle, per loro è iniziata una disavventura che si è conclusa soltanto lunedì, quando, dopo tre tentativi falliti nei giorni precedenti, l'elicottero della ElyFly è riuscito ad atterrare e a condurli al campo sportivo di Breno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Economia bresciana in lutto: nello stesso giorno muoiono due imprenditori

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Coronavirus, nel Bresciano 274 contagi e 69 decessi nelle ultime 24 ore

  • "Hai combattuto da eroe": addio a Marco, morto a soli 43 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento