Sirmione: sigaretta nel taschino, la camicia prende fuoco

Ricoverato in ospedale un turista svizzero di 57 anni in vacanza a Sirmione: sigaretta spenta nel taschino, ma le fiamme che lo avvolgono e gli bruciano la camicia. Ustioni a collo, torace e schiena

Un turista svizzero di 57 anni è stato ricoverato all’ospedale Borgo Trento di Verona dopo aver riportato varie ustioni al collo, al torace e alla schiena. In vacanza sul lago di Garda, a Sirmione, vittima di una disavventura davvero singola.

Si è acceso una sigaretta dopo pranzo, l’ha spenta e se l’è infilata nel taschino, forse per non buttarla in mezzo alla strada, forse per riaccendersela più tardi. Ma il mozzicone in realtà non si era spento del tutto, e in pochi attimi le fiamme hanno avvolto la sua camicia.

In qualche modo è riuscito a togliersela di dosso, ed è stato poi immediatamente soccorso da chi ha assistito alla scena. In pochi minuti sul posto anche un’ambulanza del 118, che ha provveduto al trasporto a Verona, clinica specializzata in ustioni.

Se l’è vista davvero brutta, anche se per fortuna le fiamme sono divampate solo per qualche interminabile secondo. Sul corpo, comunque, rimarranno per sempre i segni di una distrazione forse evitabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento