Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Sirmione

Minacce e molestie all'ex fidanzata, sospeso il comandate della Locale

La vicenda che scuote il paese

Il comandante della Polizia Locale di Sirmione è stato sospeso dall'incarico a seguito dell'inchiesta che lo vede accusato di stalking e porto abusivo d'arma: la Procura di Brescia ha già disposto la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna oggetto delle sue attenzioni, tra l'altro ex segretaria comunale (si sarebbe trasferita proprio per le pressioni subite). I due, infatti, avevano una relazione.

Sono diversi i presunti episodi (anche gravi) che vengono contestati al comandante. Come scrive il Giornale di Brescia, nel maggio scorso si sarebbe presentato a casa della donna armato, con la pistola di servizio (circostanza vietata) minacciando di uccidere l'ex compagna e poi di togliersi la vita.

Il registratore nascosto nel frigorifero

Non solo: per l'accusa avrebbe anche piazzato un registratore (nascosto) nel frigorifero nella cucina dell'abitazione della donna, con l'intento di spiarla. E si segnalano infine quasi 600 contatti indesiderati, tra messaggi e telefonate, in meno di un mese. La vicenda scuote e non poco la comunità di Sirmione, dove entrambi i protagonisti della vicenda sono molto conosciuti. Si attendono ulteriori sviluppi nelle prossime settimane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e molestie all'ex fidanzata, sospeso il comandate della Locale

BresciaToday è in caricamento