Cronaca

Sirmione: 54enne cerca di suicidarsi inneggiando a Satana

La donna, in preda al delirio più totale, è stata soccorsa dagli agenti della Locale e sottoposta a trattamento sanitario obbligatorio

Foto d'archivio

SIRMIONE. Le sue urla hanno scosso il centro storico. Frasi a volte insensate, a volte inneggianti a Satana. Una turista di 54 anni, nella notte tra domenica e lunedì, è stata soccorsa da Polizia locale e Croce Rossa, intervenute sul posto dopo diverse segnalazioni da parte di residenti spaventati.

La 54enne, aggirandosi per le vie del paese, urlava a squarcia gola di volersi suicidare, in preda a un delirio di invocazioni sataniche. Mentre era seguita a distanza dagli agenti, ha lanciato in un tombino una lettera in cui spiegava il motivo per il quale aveva deciso di togliersi la vita. Inoltre, sosteneva di avere in borsetta un feto abortito, particolare poi rivelatosi frutto di un'ennesima allucinazione.

Una volta avvicinata e calmata, è stata caricata su ambulanza e condotta all'ospedale di Desenzano, dov'è stata sottoposta a trattamento sanitario obbligatorio. Ai medici ha spiegato di trovarsi a Sirmione per incontrare un famoso attore statunitense.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sirmione: 54enne cerca di suicidarsi inneggiando a Satana

BresciaToday è in caricamento