Sirmione: centinaia di firme per bloccare il centro commerciale

Quasi 600 firme raccolte in poche settimane e che valgono come voce più che contraria al progetto di una nuova 'cittadella dello shopping' da 30mila mq e 63 negozi, in località Colombarola

Quasi 600 firme raccolte in poche settimane, e una mobilitazione che a Sirmione non si ferma. Sono davvero in tanti quelli che hanno posto una ‘X’ sulla petizione che vorrebbe bloccare il piano – già approvato in consiglio comunale – che prevede la realizzazione di un centro commerciale da 63 negozi, in località Colombarola.

Saranno negozi di piccole dimensioni, circa 200 metri quadri ciascuno, ognuno con ingresso libero e indipendente: il Tar lombardo avrebbe infatti accolto le richieste del Comune, vincoli urbanistici per limitare le dimensioni dei punti vendita – anche oltre i 2000 mq di superficie – mantenendo almeno la denominazione di 'negozi di vicinato'.

Ma il progetto della “cittadella dello shopping” non si ferma. Anche la Soprintendenza avrebbe già dato l’ok: 30mila mq di area interessata per quattro edifici, 12mila per i negozi e altri 6mila interrati, per i parcheggi. Intanto a Sirmione la protesta continua: da qui alla posa della prima pietra sono previsti nuovi incontri pubblici sul tema.

La ‘conta’ delle firme raccolte si ferma intanto a quota 570: di queste, 420 raccolte ‘dal vivo’ con una petizione lanciata dal Movimento 5 Stelle. Altre 150 invece fanno parte di una petizione online, ancora in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento