Cronaca

Stroncato dalla malattia, Simone muore a 30 anni: era papà di 2 bambini

Simone Ferrari, 30enne di Trenzano, si è spento mercoledì mattina dopo aver lottato a lungo contro un brutto male. Lascia la moglie Giusy e due figli piccoli.

Lutto a Trenzano e a Roccafranca per la prematura scomparsa di Simone Ferrari, stroncato a soli 30 anni da una terribile malattia. Un brutto male contro cui Simone ha lottato a lungo, ma che non è riuscito a sconfiggere. Si è spento mercoledì mattina, circondato dall'affetto della sua famiglia.

La tragica notizia si è diffusa rapidamente a Trenzano, paese d’origine del giovane padre, e a Roccafranca dove il 30enne viveva con la moglie Giusy e i loro figlioletti Melissa e Maurizio. Ha combattuto come un guerriero, ma non è bastato. Accanto a lui c’è sempre stata la moglie. Un amore grande il loro: l’estate scorsa la compagna del 30enne aveva organizzato, in occasione del loro ottavo anniversario di fidanzamento, un flash mob nella piazza del paese per festeggiare la loro unione. Lui stava già lottando contro quel brutto male che alla fine se l'è portato via.

Decine i messaggi di cordoglio affidati a Facebook. Simone, che di professione faceva il muratore, era molto conosciuto e stimato. 

“Sei stato grande, immenso. Anche quando non avevi più le forze, mi hai preso la mano dolcemente, me l’hai stretta e me l’hai baciata. So che è stato il tuo ultimo saluto, un tuo segno di ringraziamento per esserti stato sempre accanto. Ma sono io che devo ringraziarti, perché mi hai mostrato come dovrebbe essere ogni essere umano. Un po’ burbero e duro fuori, ma con un cuore d’oro dentro. Mi mancherai in un modo pazzesco. Ti porterò con me”,  è il commovente messaggio di un amico.

Il funerale sarà celebrato a Roccafranca, alle 10 di venerdì: come previsto dal Dpcm per contenere l’emergenza Coronavirus, alla cerimonia saranno ammesse al massimo quindici persone.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato dalla malattia, Simone muore a 30 anni: era papà di 2 bambini

BresciaToday è in caricamento