Cronaca

Da Villa Carcina all’Operà di Parigi: la storia di Simone, il Billy Elliot bresciano

Una passione per la danza fin da quando camminava appena. Tanta fatica e tanta impegno, l'ammissione all'accademia di ballo di Parigi, la scuola che porta all'Operà. Nel mezzo anche un doppio diploma

Il giovane Dalè in azione

Da Villa Carcina all’accademia di ballo di Parigi il passo non è così breve. Tanto di cappello allora al giovanissimo Simone Dalè, 16 anni compiuti da poco e una passione infinita per il mondo della danza, fin da quando a camminare aveva cominciato appena.

Cresciuto nella scuola Dance World di Sarezzo, ha subito attirato su di sé gli occhi interessati di chi di danza mastica da anni, se non da decenni. Da qui la ‘spinta’ al grande tentativo, che di per sé era un sogno vero e proprio, il provino all’Operà di Parigi, la sessione di esami, l’ammissione che si fa ufficiale e l’iscrizione: dopo il primo anno la sua nuova stagione comincerà dal prossimo settembre.

Come se non bastasse, insieme alla ‘maestra’ Roberta Botti e alla ‘collega’ Alessia Luzardi (tra l’altro anche lei in ascesa, da poco ammessa alla Staatliche Balletschule di Berlino) Simone si trasferirà per un paio di settimane alla Summer School del Royal Ballet di Londra.

Niente male, per il Billy Elliot nostrano. Nel suo cammino intanto anche una doppia soddisfazione scolastica: prima l’esame di terza media in Italia, poi l’esame di ‘quarta’ (Oltralpe le medie durano 4 anni) in terra parigina. La sua storia sarà presto raccontata, passo dopo passo, dal suo blog, online da poco meno di un mese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Villa Carcina all’Operà di Parigi: la storia di Simone, il Billy Elliot bresciano

BresciaToday è in caricamento