"Niente sarà più come prima": un paese in lacrime per la scomparsa di Simone

Il dolore della fidanzata Aurora, le parole del fratellino Fabio: tutto il paese si stringe a mamma Rosa e papà Gian Enrico per la perdita di Simone Brunelli

Simone Brunelli

Simone Brunelli aveva solo 21 anni: strappato alla vita troppo presto, l'ennesima vittima delle strade bresciane, la prima del 2019. Morto venerdì sera in un terribile incidente stradale: la sua auto è uscita di strada e si è schiantata contro un muretto. Per lui purtroppo non c'è stato niente da fare. Ed erano in tantissimi al suo funerale, celebrato nella parrocchiale di Borgosatollo, il paese dove abitava con i genitori e il fratello minore.

Così tanti che il parroco don Matteo Busi ha fatto predisporre degli altoparlanti all'esterno della chiesa: così tanti che appunto in chiesa non ci stavano, gremita fino all'ultimo posto libero, con decine e decine di persone anche fuori, ad ascoltare. E a piangere: le lacrime scorrono a fiumi sotto un cielo mai così grigio, e una giornata forse mai così fredda.

“Niente sarà più come prima”, si sente dire dall'altare. Con grande coraggio ha parlato anche la fidanzata di Simone, la giovanissima Aurora: “Sognavamo una casa grande, un futuro insieme – ha detto con la voce rotta dal pianto – Sognavamo i nostri figli: tu volevi una bambina, bionda e con gli occhi azzurri come i tuoi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento