Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

Erika e Simona Marinoni, 36 e 45 anni, hanno condiviso la durissima battaglia contro il cancro: sono spirate a soli 20 giorni di distanza

Simona ed Erika Marinoni

Insieme sono cresciute e hanno condiviso i momenti più felici, ma anche quelli più drammatici: hanno entrambe lottato, fianco e fianco, per sconfiggere il cancro. Un nemico subdolo che prima si è portato via Erika Marinoni e poi la sorella maggiore Simona, spirata sabato sera a soli 45 anni.

Le due sorelle se non sono andate a distanza di pochi giorni l’una dall’altra, lasciando nel dolore più profondo i genitori: mamma Anna e papà Roberto, che in un brevissimo lasso di tempo, circa 20 giorni, si sono trovati ad  affrontare la perdita delle uniche due figlie. 

Erika è stata stroncata in poco meno di un anno da un cancro e si è spenta, venerdì 18 ottobre, a soli 36 anni. Simona lottava contro il tumore da 5 anni e sembrava averlo sconfitto: nonostante le cure, quel terribile male si è purtroppo ripresentato, più aggressivo e micidiale, strappandola all’affetto del marito Luca e dei figli Francesco e Corinna.

Originaria di Piubega, comune del Mantovano dove ancora risiedono i genitori, Simona viveva da tantissimi anni a Remedello insieme al marito e ai figli. Proprio nella parrocchiale del paese bresciano, alle 14.30 di martedì, si svolgeranno i funerali della giovane mamma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

Torna su
BresciaToday è in caricamento