Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Centro / Piazza della Loggia

Controllo del traffico: Brescia investe 200.000 euro in nuove tecnologie

La Polizia Locale di Brescia si è dotata di nuove apparecchiature per il controllo dei veicoli. La Loggia ha anche investito 200 mila euro per il rinnovo dell'attrezzatura

BRESCIA. Per gli automobilisti e gli autotrasportatori fare i furbi al volante sarà sempre difficile. Da gennaio del 2015 il comando di Polizia Locale di via Donegani può contare su apparecchiature di ultima generazione per rilevare le infrazioni al codice della strada.

“Occhi di falco” capaci di rilevare la velocità sempre più agilmente ed anche di verificare se i veicoli in transito siano in regola con l’assicurazione e la revisione, e persino se si tratti di mezzi rubati.

Per il controllo della velocità gli agenti si avvalgono di tre apparecchiature di ultima generazione: Velomatic, strumento digitale che rileva la velocità e poi invia le immagini ad un notebook; Telaser Ultralyte, che controlla l’andatura dei mezzi in avvicinamento ad una pattuglia tramite un laser. Infine Trucam, che oltre a rilevare la velocità tramite laser è in grado di scattare fotografie e filmare i veicoli.

Le novità assolute sono, però, due strumenti che consentono un controllo molo approfondito su auto e camion.

Targa System, entrato in funzione a marzo, permette di verificare, senza fermare il veicolo, se l’auto sia assicurata e revisionata ed anche se sia stata rubata. Una telecamera legge la targa del mezzo in transito, poi un computer elabora i dati e li invia al Ministero per il controllo. Rapidissimi i tempi di risposta che non superano i 2 secondi. Se il veicolo non è in regola si attiva un allarme sonoro che avvisa la pattuglia, situata a 150 metri di distanza dal dispositivo, che contesterà immediatamente l’infrazione al cittadino. Una novità che consente di controllare dai 2500 ai 3000 mezzi in 4 ore.

Occhi elettronici puntati anche su camion e autobus. Il nuovo software a disposizione della locale, denominato Police Controller, consente di verificare il lavoro svolto dal conducente (per esempio se i tempi di riposo sono stati rispettati) e di leggere i dati del tachigrafo installato sul mezzo relativi ai 28 giorni precedenti il controllo. Questo dispositivo è in grado, quindi, di rilevare un’infrazione che si è verificata molti giorni prima, anche se avvenuta fuori dal territorio provinciale. Inoltre, elabora relazioni tecniche in casi di incidente stradale.

Uno strumento innovativo che ha già portato parecchi soldi nelle casse comunali: in due mesi sono stati controllati 45 mezzi pesanti ed emesse 70 infrazioni. La Loggia ha anche stanziato 200 mila euro, già a disposizione della Locale, per rinnovare e sostituire le apparecchiature desuete, compresi gli etilometri e i droga test. 

Per sapere dove e quando saranno effettuati i controlli, con cadenza settimanale,  si può visitare il sito del Comune di Brescia alla pagina "controllo velocità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controllo del traffico: Brescia investe 200.000 euro in nuove tecnologie

BresciaToday è in caricamento