menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sale sull'autobus, si siede e si masturba davanti ai passeggeri: arrestato

Alcuni minorenni, una ragazza di venti anni (che ha lanciato l'allarme) e altri passeggeri: questo il "pubblico" che ha assistito alla performance di un 34enne, che prima di essere arrestato ha tentato la fuga.

Un episodio che ha dell'incredibile, ma che purtroppo nelle ultime settimane è tutt'altro che isolato. Rivoltella (2 agosto), Montichiari (2 luglio), San Polo (30 giugno) ed ora Carpenedolo: in poco più di un mese sono addirittura quattro i casi di esibizionisti che si masturbano davanti a estranei, in alcuni casi minori. 

I fatti, riportati nell'edizione odierna dal quotidiano Bresciaoggi. Partito nel pomeriggio di mercoledì da Brescia, alle ore 18, a bordo del pullman di linea diretto nella Bassa, un 34enne di origine nigeriana a un certo punto si è tranquillamente abbassato la cerniera dei pantaloni ed ha iniziato a masturbarsi. Vicino a lui sedeva una ragazza di 20 anni, a poca distanza c'erano alcuni minorenni e altri passeggeri adulti. A lanciare l'allarme, recandosi in testa al pullman, è stata proprio la 20enne: l'autista ha chiamato i carabinieri, che hanno raggiunto il mezzo, seguendolo fino alla fermata successiva. 

Una volta fermato l'autobus, gli sportelloni si sono aperti e il nigeriano ha cercato di fuggire ma è stato bloccato dagli agenti, militari della stazione di Montichiari, che l'hanno arrestato. Durante la convalida dell'arresto è emerso che il 34enne - ospite di un amico a Carpenedolo - è un richiedente asilo al quale è già stata respinta la richiesta. La Questura ha avviato la pratica di espulsione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento