menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Shopping" notturno: centro storico nel mirino dei ladri

Furti con scasso fra negozi e locali del centro di Brescia, alcuni esercizi visitati più volte nella stessa settimana. Porte e vetrine sfondate anche per un bottino da miseria. Ingenti i danni per gli esercenti.

Ondata di furti nell'ultima decina di giorni in centro storico a Brescia. Presi di mira sono gli esercizi della zona, vittime di "spaccate" notturne da parte di ladri in cerca dell'incasso o di merce di valore.

Secondo quanto riportato dal Bresciaoggi, sarebbero una quindicina le attività commerciali colpite, esercizi appena inaugurati o "vecchie conoscenze": l'orario preferito sarebbe dalle due alle cinque della mattina, orario in cui la città è deserta e le possibilità di incontrare qualcuno si riducono al minimo. Gli allarmi scattano: la vigilanza e le forze dell'ordine arrivano veloci, ma degli scassinatori non c'è più l'ombra. Pochi minuti sono bastati a portare via il necessaire.

La refurtiva non è sempre sostanziosa, per lo più gli esercenti non lasciano l'incasso dopo la chiusura. Ma questo non basta a scoraggiare i malviventi, che a volte tornano più volte nella stessa settimana. Come al Caffè della Stampa di Piazza Loggia, rapinato due volte nonostante il bottino ammontasse a qualche biscotto, e al MoMa Caffè, dove i danni ammontano a 3500 euro a fronte di un bottino di neanche 60, racimolato con le monetine del fondo cassa.

All'Oste Sobrio, accanto a piazza Loggia, i tentativi di forzare la porta con un piede di porco sono stati forse disturbati dall'arrivo di qualcuno, ma l'elenco dei danneggiato, riporta il Bresciaoggi, è lungo: "Signorvino" e "Mille Manie" in piazza Vittoria, dove ormai lasciano la cassa aperta e in vista per mostrare che non c'è nulla da portar via; "Kilto" in via Xgiornate, rapinato da quattro uomini incappucciati a bordo di una 500. E ancora: Duomo d'elite». «Storico» e «Perimetro» in piazza Paolo VI, «Stanco Caffè», la «Focacceria» di corso Palestro, «Casa bar» di piazza Vittoria, «Dev», il negozio di Della Valle in cui i ladri sono entrati la notte di Pasqua, «Metrobar» di piazza Vittoria e «Cronos» in galleria Duomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento