Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Gussago: deve cambiare la serratura, solidarizza con gli sfrattati

Storia di solidarietà anche del bresciano: la proprietaria di un appartamento di Gussago si presenta con un fabbro per cambiare la serratura, e sfrattare una famiglia con tre minori. Ma l'artigiano solidarizza con gli sfrattati

L’uomo non ha caratteristiche innate, tende a riprodurre le dinamiche e le condizioni oggettive che la stessa società propone. Ma c’è una parte che è propriamente umana, e questa è la solidarietà: e non è strano nella storia e tra le cronache leggere di questo spirito solidale che spesso va oltre le convenzioni.

E’ successo anche a Gussago, nel corso dell’ultimo picchetto antisfratto a cui ha partecipato l’associazione Diritti per Tutti. Una storia purtroppo già sentita nel bresciano, dove lo scorso anno si è arrivati a sfiorare il migliaio di sfratti: un operaio metalmeccanico che ha perso il lavoro, licenziato perché la fabbrica non aveva più bisogno di lui.

Ma l’affitto va pagato, e se mancano i soldi diventa un problema: con lui, in casa, oltre alla moglie anche tre figli, due di questi ancora piccoli, di 2 e 6 anni. Qualche giorno fa la proprietaria si presenta nell’appartamento, accompagnata da un fabbro, con la chiara intenzione di cambiare la serratura, e allontanare la famiglia.

Il picchetto riesce, lo sfratto è stato rinviato. E quel fabbro chiamato stavolta a fare uno sporco lavoro decide di solidarizzare con la famiglia a rischio: anche lui infatti, racconta, ha un fratello sotto sfratto, e ha bisogno d’aiuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gussago: deve cambiare la serratura, solidarizza con gli sfrattati

BresciaToday è in caricamento