Cronaca Gavardo

Una donna e sua figlia chiuse in casa con un serpente: salvate dai Vigili del fuoco

La donna ha chiesto aiuto via telefono

Hanno visto un serpente strisciare "minaccioso" in casa, e per la paura si sono barricate in camera da letto. È successo in Valle Sabbia, a Gavardo, dove una donna e sua figlia si sono rifugiate in una stanza e hanno chiuso la porta, rimanendo di fatto bloccate ma al sicuro dal serpente. La vicenda è raccontata dal Corriere della Sera.  

La donna, anziana, nel pomeriggio di giovedì, 20 giugno, si trovava in casa con la figlia quando il serpente d'acqua, innocuo - ma le due donne non lo potevano sapere - probabilmente proveniente dal fiume Chiese che scorre vicino all'abitazione, è entrato. Impaurite, non hanno potuto uscire ma solo rintanarsi in una stanza. La loro fortuna è stata quella di essersi portate appresso un cellulare, col quale hanno chiamato l'altra figlia, che però si trovava distante diversi chilometri da Gavardo. 

Una volta informata su quanto stava accadendo, la donna ha contattato la Polizia locale, con gli agenti che a loro volta hanno allertato i Vigili del fuoco. A provvedere alla cattura del serpente, e alla liberazione delle due donne, è stata una squadra di Vigili del fuoco di Salò.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una donna e sua figlia chiuse in casa con un serpente: salvate dai Vigili del fuoco
BresciaToday è in caricamento