Cronaca

Omicidio Serle: in migliaia alla fiaccolata per Mirko Franzoni

Gente arrivata un po' da tutta la provincia per esprimere solidarietà al giovane arrestato: "Sapevamo che prima o poi sarebbe successo qualcosa di simile"

Sono giunti in migliaia lunedì sera a Serle, per partecipare alla fiaccolata in sostegno di Mirko Franzoni, il giovane 29enne che - la notte tra sabato e domenica - ha ucciso con un colpo di fucile il ladro albanese Eduard Ndoy.

La piazza del paese ha incominciato a riempirsi intorno alle 20.30, presente anche il sindaco Gianluigi Zanola. Tante le persone venute da fuori, un po' per la condivisione del "trattamento" riservato al ladro, un po' richiamate dall'eco della notizia su mass media locali e nazionali.

Il corteo è durato circa un'ora, tanto il tempo del "pellegrinaggio" per arrivare all'abitazione di Franzosi, dove il sindaco ha preso parola ringraziando i presenti per il silenzio e la compostezza dimostrati. Poi, dopo il "grazie" ricevuto anche dal padre e dalla madre del giovane arrestato, il corteo si è sciolto.

"Poteva succedere a chiunque", "La situazione era insostenibile: sapevamo che prima o poi sarebbe successo qualcosa di simile", sono solo alcuni dei commenti più gettonati tra i presenti. Con un unico slogan: "Mirko uno di noi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Serle: in migliaia alla fiaccolata per Mirko Franzoni

BresciaToday è in caricamento