Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Piazza Boifava

Pronto il bar in piazza: presto al lavoro quattro disabili

Dal primo febbraio nel bar Boifava a Serle dietro al bancone lavoreranno quattro ragazzi diversamente abili, affiancati da un'educatrice.

fonte: web

L’applicazione pratica della parola “inserimento”: dal prossimo primo febbraio dietro al bancone del bar “Al Boifava” - nell’omonima piazza - a Serle lavoreranno quattro ragazzi diversamente abili della cooperativa Cogess di Barghe. Non si tratta di semplice esperimento: la strada è stata tracciata dall’analogo investimento messo in atto a Lavenone, dove il bar è stato aperto già nel 2015. 

Se a Lavenone al “Non solo bar” lavorano complessivamente 15 ragazzi (alla partenza furono meno della metà, sette, segno che col tempo le cose si sono messe bene), a Serle per ora saranno solo quattro i baristi, due del paese e due di paesi vicini. Dopo l’accurata selezione delle persone più adatte, diversamente abili o svantaggiate, da novembre i cadetti baristi sono impegnati nei corsi di formazione, e sono ormai pronti per accogliere i clienti. 

A spiegare il progetto sulle colonne del quotidiano Bresciaoggi è stata Alessandra Bruscolini di Cogess, la cooperativa che ha ottenuto gratuitamente dal Comune, per ora per un solo anno, la gestione del bar: «Vogliamo che la gente capisca che non sara? il bar di Cogess, ma quello di tutto il paese, e che sara? proprio grazie a questi ragazzi che la piazza potra? ritornare a vivere. Ci confrontiamo col disagio e la difficolta? sociale. Per questo non vogliamo e non possiamo permetterci un fallimento. La sfida e? questa: una vera prova di inclusione, verso il reinserimento, facendo conoscere ai ragazzi il mondo reale».

Ad Alessandra nell’intervista è stato chiesto quando potrà dire di avere avuto successo, la sua risposta è molto significativa: «L’avremo quando la gente che frequentera? questo locale non si accorgera? di nulla. Magari per il caffe? ci sara? da aspettare un minuto in piu?; ma, ne siamo sicuri, sara? davvero piu? buono». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pronto il bar in piazza: presto al lavoro quattro disabili

BresciaToday è in caricamento