Sergio Pecorelli, sospeso dal ruolo di presidente dell'Aifa

Il rettore è stato sospeso dall'incarico per un presunto conflitto di interessi per le attività svolte in due Fondazioni e per sua presenza in una società di venture capital

Sergio Pecorelli

Sergio Pecorelli, rettore dell’Università di Brescia, è stato sospeso dall’incarico di presidente dell’Aifa (agenzia italiana del farmaco) per un presunto caso di conflitto d’interessi per le attività svolte in due Fondazioni e per la presenza nell'Advisory board in una società di venture capital che investirebbe sul farmaco. Il provvedimento è stato firmato da Luca Pani, direttore generale della massima agenzia regolatoria del farmaco in Italia.

La situazione è al vaglio del ministro della salute Beatrice Lorenzin che ora dovrà decidere se far decadere dall’incarico il presidente dell’Aifa. Sul caso starebbero indagando anche le forze dell’ordine, per accertare eventuali irregolarità, legate ai rapporti di Pecorelli. Rapporti che per il momento sono stati giudicati sufficienti per congelare il suo ruolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comitato dell’Aifa che ha valutato la posizione del rettore bresciano si era focalizzato su Percorelli già un mese fa; sotto la lente d’ingrandimento era finito il suo ruolo di presidente in «Healty foundation». Pecorelli, in seguito a una richiesta di spiegazioni, si era dimesso dall’incarico. Adesso il comitato di valutazione avrebbe individuato un conflitto di interesse anche per il suo ruolo nella fondazione Lorenzini. Fondazione che ha rapporti con le aziende farmaceutiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio non risponde, è a letto privo di sensi: giovane medico in fin di vita

  • Prostituzione fuori controllo, 200 escort attive, clienti anche di giorno

  • Tragico gesto estremo: giovane uomo muore suicida a 38 anni

  • Positivo al coronavirus: altra classe in quarantena, tampone per tutti i compagni

  • Scoppia la tv, la casa si riempie di fumo: donna muore tra le braccia della figlia

  • Addio a Daniela, uccisa dalla malattia: il dolore del marito e della giovane figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento