Prodotti "non sicuri": maxi sequestro di 45mila oggetti

In un paio di negozi del Basso Garda la Guardia di Finanza ha sequestrato migliaia di prodotti "Made in China". Multe per un valore complessivo di 15mila euro.

Il sequestro della Guardia di Finanza

Controlli mirati alla tutela della salute pubblica. Nell'ambito delle campagne per il monitoraggio sulla sicurezza dei prodotti commercializzati, la Guardia di Finanza ha sequestrato tra Desenzano del Garda e Lonato oltre 45mila prodotti “Made in China”, risultati privi delle indicazioni minime previste dal Codice del Consumo.  

Gli agenti hanno compiuto i controlli all'interno di un paio di negozi, dove sono state trovate merci prive di istruzioni in lingua italiana o addirittura senza alcuna istruzione sul loro utilizzo, oppure senza indicazione di provenienza o ancora senza indicazione circa la natura e la qualità dei prodotti. 

Nello specifico, sono stati sequestrati 45mila oggetti quali minuteria ed accessori per l’estetica e per la persona, capi d'abbigliamento di vario genere, accessori per la cura personale, articoli di bigiotteria, componentistica elettronica e informatica. Le multe staccate ammontano complessivamente a 15mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Cadavere ritrovato nel lago d'Iseo: forse è la giornalista Rosanna Sapori

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Nel Bresciano il primo Porsche Experience Center d'Italia (da 26 milioni)

Torna su
BresciaToday è in caricamento