Prodotti "non sicuri": maxi sequestro di 45mila oggetti

In un paio di negozi del Basso Garda la Guardia di Finanza ha sequestrato migliaia di prodotti "Made in China". Multe per un valore complessivo di 15mila euro.

Il sequestro della Guardia di Finanza

Controlli mirati alla tutela della salute pubblica. Nell'ambito delle campagne per il monitoraggio sulla sicurezza dei prodotti commercializzati, la Guardia di Finanza ha sequestrato tra Desenzano del Garda e Lonato oltre 45mila prodotti “Made in China”, risultati privi delle indicazioni minime previste dal Codice del Consumo.  

Gli agenti hanno compiuto i controlli all'interno di un paio di negozi, dove sono state trovate merci prive di istruzioni in lingua italiana o addirittura senza alcuna istruzione sul loro utilizzo, oppure senza indicazione di provenienza o ancora senza indicazione circa la natura e la qualità dei prodotti. 

Nello specifico, sono stati sequestrati 45mila oggetti quali minuteria ed accessori per l’estetica e per la persona, capi d'abbigliamento di vario genere, accessori per la cura personale, articoli di bigiotteria, componentistica elettronica e informatica. Le multe staccate ammontano complessivamente a 15mila euro. 

Potrebbe interessarti

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Blitz della Locale dal parrucchiere, scattano i sigilli

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

Torna su
BresciaToday è in caricamento