Ghirardi: nuovi sequestri per l'ex presidente del Parma

Nell’ambito del fallimento della società ducale sono stati disposti nuovi sequestri ai danni dell'ex presidente Tommaso Ghirardi.

Non solo i beni di sua proprietà, anche quelli della compagna. Continuano i sequestri a carico di Tommaso Ghirardi, ex presidente del Parma Calcio, finito nel mirino della Guardia di Finanza dopo la vicenda che ha portato al fallimento la società ducale, passata nella mani anche di Giampietro Manenti.

Dopo le prime confische effettuate a novembre, la sezione fallimentare del Tribunale di Brescia ha disposto un nuovo sequestro effettuatosi nella villa che l'imprenditore ha concesso in usufrutto alla compagna.

Questa volta il procedimento è collegato alla società Energy T.I. Group Spa che reclama da Ghirardi 4 milioni e 560mila euro. La società infatti aveva acquistato il 10% di quote del Parma, firmando anche un accordo di sponsorizzazione pluriennale, sulla base però di un bilancio “non veritiero” presentato da Ghirardi nel 2013.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento