Cronaca Centro / Viale del Piave

La Moschea di Viale Piave resta chiusa: lo ha deciso il Tar

La sentenza del Tar della Lombardia ha rispinto il ricorso contro la chiusura della moschea di viale Piave. Il comune aveva dicharato inagibili i locali

Resterà chiusa la moschea di Viale Piave: la decisione arriva dal Tar della Lombardia che ha respinto il ricorso presentato dall’associazione Centro Islamico Minhaj Ul Quaran contro la dichiarazione di inagibilità dei locali, emessa dal Comune di Brescia.

Il comune aveva dichiarato inagibile la moschea dopo le proteste degli abitanti della zona e dopo il sopralluogo di tecnici comunali e vigili del fuoco che avevano accertato come vi fosse un uso improprio dell'immobile: il centro culturale islamico funzionava anche da centro di culto e luogo di preghiera.

Fabio Rolfi, assessore alla sicurezza e il collega Labolani hanno dichiarato come l'intervento dell'amministrazione comunale fosse necessario: "L’Amministrazione comunale non poteva rimanere impassibile di fronte a una situazione di concreto ed evidente disagio per i residenti; i circoli culturali di carattere religioso spesso rappresentano un problema di sicurezza e di vivibilità per i quartieri in cui si insediano. Ora questi spazi verranno usati in maniera legittima per il bene di tutti”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Moschea di Viale Piave resta chiusa: lo ha deciso il Tar

BresciaToday è in caricamento