Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Bimba bresciana guarisce da un tumore, in Vaticano studiano il “miracolo”

La piccola Vanessa, bimba di 3 anni di Sellero, è guarita da sola da un emangioendotelioma epatico. La famiglia e la preghiera: sotto il cuscino un santino del Beato Innocenzo

Forse non sarà un miracolo “ufficiale”, di quelli riconosciuti dalla Chiesa (almeno per ora). Però per la famiglia, e soprattutto per la piccola Vanessa, il miracolo c'è stato davvero. Guarita da una malformazione congenita al fegato. Anche il medico lo conferma: la bimba sta bene. La storia la racconta il BresciaOggi.

Vanessa abita a Sellero, in Valcamonica: oggi ha tre anni e mezzo.Un lungo calvario per la piccola, cominciato che era (quasi) appena nata, aveva poche settimane di vita. In ospedale per una bronchite, poi l'amara sorpresa: in corpo aveva un emangioendotelioma epatico. Insomma una specie di tumore.

Dentro e fuori dagli ospedali, le terapie. Ma pure la preghiera: i genitori si sarebbero affidati al Beato Innocenzo, il santo camuno protettore dei bambini. Con il supporto dei frati del santuario dell'Annunciata di Piancogno, che insieme alla nonna di Vanessa avrebbero suggerito a mamma Michela di mettere un santino del Beato Innocenzo, unto di olio benedetto, sotto il cuscino della piccola.

Miracolo o meno, la bimba sta meglio, anche se ci attendono altri controlli clinici nei prossimi mesi. Le carte del suo caso clinico sono state inviate in Vaticano, presso la commissione che si occupa del riconoscimento dei miracoli. Dopo le varie procedure, entro un anno è atteso il responso finale. La famiglia ha già scritto anche a Papa Francesco. Quel che conta, però, è che ora la piccola Vanessa stia bene: questa è la cosa più importante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba bresciana guarisce da un tumore, in Vaticano studiano il “miracolo”

BresciaToday è in caricamento