Cronaca Corte Franca

Inaugurato il nuovo asilo: un dono alla comunità in memoria di Alessandra Bono

I suoi genitori hanno donato la struttura

Era una donna piena d’amore, e quell'amore non se n'è andato con lei, ma continua a scorrere in tanti rivoli che dissetano coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerla. 
Alessandra Bono è scomparsa il 10 giugno 2016 all'età di 44 anni, e da allora suo padre Valerio e sua madre Alceste si impegnano con energia e generosità a ricordarla nel migliore dei modi: facendo del bene. 

La fondazione onlus che porta il nome di Alessandra negli ultimi anni ha aiutato concretamente diverse realtà, portando a termine numerosi progetti: presso l’istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri è stato realizzata l’unità di Genomica Traslazionale del Dipartimento di Oncologia, gli abitanti di due villaggi in Brasile, nella periferia di degradata di Castanhal, hanno ricevuto una scuola elementare, in Poliambulanza a Brescia è stata creata una sala operatoria cardiovascolare ibrida, dotata di un sistema angiografico robotizzato, integrato con un sistema di ricostruzione tridimensionale del cuore e dei vasi sanguigni, l'ospedale Civile ha inaugurato un centro di ricerca all'avanguardia, ma i progetti sono molti altri, e ieri se ne è concretizzato un altro. 

La comunità di Corte Franca, dove Alessandra è nata e vissuta, ha ricevuto in dono una nuova scuola dell'infanzia, intitolata proprio alla donna. Una struttura all'avanguardia, 6mila metri quadrati di superficie che accoglieranno da domani i 227 bambini che prima frequentavano gli asili di Colombaro, Nigoline e Timoline. L'inaugurazione ha visto la partecipazione del cardinale Giovanni Battista Re, che ha benedetto la struttura. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato il nuovo asilo: un dono alla comunità in memoria di Alessandra Bono

BresciaToday è in caricamento