Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Fiume Mella: da Capriano a Cigole ettolitri di schiuma

Nuovo allarme inquinamento a due mesi dall'ultimo scarico industriale: lungo il fiume Mella chilometri e chilometri di schiuma biancastra. Un paio di giorni fa anche il canale tra Castelmella e Manerbio ha cambiato colore

Una nuova e apparentemente infinita macchia biancastra di schiuma ha riempito il fiume Mella per ampia parte del suo percorso, da Capriano del Colle e fino quasi a Cigole. Sono passati pochi mesi dall’ultimo grave episodio di inquinamento e il copione sembra ripetersi, anche se in forma ridotta: grazie alle forti piogge infatti l’alveo del fiume si è rapidamente ‘ripulito’, lasciando comunque dietro di sé segnali inequivocabili.

A pagare, oggi come allora, la fauna ittica: negli spazi attraversati dal Mella sono tantissime le segnalazioni relative a pesci morti o boccheggianti, mentre c’è qualcuno che suggerisce preoccupazione anche per la flora, le piante ‘laterali’ che si accompagnano al corso d’acqua.

Solo un paio di giorni fa l’allarme era partito dal canale Fiume, tra Castelmella e Manerbio con epicentro a Flero: l’acqua, non sempre limpidissima, ha cambiato colore fino ad assumere toni verdastri. Su entrambe le vicende indagano ASL e ARPA: anche stavolta si cerca un colpevole difficilmente rintracciabile. A detta dei tecnici comunque si tratterebbero di operazioni di lavaggio industriali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiume Mella: da Capriano a Cigole ettolitri di schiuma

BresciaToday è in caricamento